Essere vegani benefici per la salute

La dieta vegana è una scelta etica e ambientale che è diventata popolare negli ultimi anni e si è diffusa in varie parti del mondo. La ragione è semplice, anche se la sua attuazione ha poi dei risvolti piuttosto articolati. L’idea di fondo è quella di contrastare l’allevamento intensivo degli animali e la loro conseguente macellazione,  riducendo al tempo stesso l’impatto delle attività umane sull’ambiente e diminuendo  i livelli di inquinamento di acqua, terra e aria.

Cosa vuol dire essere vegani

dieta veganaLe persone vegane non mangiano alcun prodotto animale o di origine animale quindi, a differenza dei vegetariani, nella loro dieta non c’è spazio per miele, uova e latticini. Con l’avvio del capitalismo, l’allevamento di animali si è trasformato sempre più in una forma di sfruttamento dove le persone non hanno tempo per interessarsi a cosa mangiano e al modo attraverso compare in tavola. La conseguenza è stata una diffusione capillare di prodotti alimentari, reperibili in uno schiocco di dita, ma che molto spesso risultano essere poveri dal punto di vista nutritivo.

E mentre molti continuano una dieta che si basa su alimenti ormai privi delle sostanze nutritive originarie, poiché trattate con l’impiego di prodotti chimici, i vegani cercano di recuperare il delicato rapporto tra uomo e natura in diversi modi. Il consumo di noci, legumi e verdure a foglie verde permette loro di assorbire il calcio necessario per il corretto funzionamento del corpo, mentre la scelta di frutta e radici, ricombinati in piatti e frullati di gran gusto e fantasia, garantisce il giusto apporto di zuccheri e vitamine.

Alcuni benefici per la nostra salute

Se si vuole intraprendere una dieta vegana è bene sapere che distribuendo la giusta dose di proteine, vitamine e minerali sarete in grado di mantenervi in forma senza dovervi preoccupare di ciò che state mangiando. Una dieta vegana variegata e ben equilibrata non solo vi aiuterà ad avere la coscienza a posto, ma vi permetterà anche a ridurre l’incidenza di malattie e disturbi a cui possiamo essere soggetti nel corso della vita.

È risaputo che le proteine della carne sono fra le principali responsabili di determinati tumori che colpiscono i nostri organi e il nostro organismo. Il cancro al seno, alla prostata o al colon sono meno inclini a presentarsi in persone che seguono un’alimentazione sana e bilanciata, essenzialmente a base di frutta, verdura e legumi, e che non prenda  in considerazione la carne, soprattutto quella rossa. Cibi di tipo vegan diminuiscono sensibilmente la probabilità di contrarre malattie cardiovascolari e combattono le complicanze legate alla pressione alta.

Altri vantaggi alla base di una dieta vegana si possono riscontrare in  un maggior controllo del peso corporeo, in un sistema immunitario molto più attivo ed efficiente e in una graduale attenuazione dei sintomi derivati da allergie. Il cambio da un tipo di dieta onnivora ad una essenzialmente erbivora comporta anche notevoli benefici per quanto riguarda il sonno: studi dimostrano che le persone che seguono questo tipo di dieta sono meno soggette all’insonnia e hanno così più energie da spendere nel corso della giornata.